top of page
Cerca
  • silviabogliolo

Maturità 2023




Discussione accanita in sede di scrutinio per l'attribuzione di un punto in più.

Il voto finale di ogni candidato viene in parte dalla media dei voti che ha preso negli ultimi tre anni (fino a 40 punti, per chi ha sempre avuto la media del 9 o 10), e in parte da come fa l'esame. I due scritti e l'orale gli valgono massimo 20 punti ciascuno.

Sono rarissimi gli studenti dai risultati "perfetti" che arrivano a 100, e in quel caso viene data d'ufficio anche la lode, proprio per sottolineare l'eccezionalità di quel candidato o candidata. Rari, ma non rarissimi.

Nella mia classe però non ce n'erano. Tuttavia un paio erano vicini al 95.

La commissione ha 5 punti di bonus che può attribuire secondo alcuni criteri. Il primo è che lo studente abbia già almeno 50 punti tra scritti e orali. Gli altri criteri sono a discrezione della commissione stessa. È su questi che ci siamo scannati. Io e due mie colleghe, membre interne, ovvero docenti di questa classe da anni, abbiamo proposto di assegnare 4 punti a uno dei 2 ragazzi. Il primo ne aveva avuti 3, ma il secondo ha preso 20 nel compito di matematica, è un ragazzo brillante e volevamo premiarlo. Con 4 punti in più sarebbe arrivato a 98. Il 100 era irraggiungibile, ma il 98 era possibile e abbiamo perorato la causa. Altri 3 professori arrivati da fuori e la presidente della commissione hanno insistito per dargli solo 3 punti. Come all'altro.

"Il colloquio ha avuto qualche sbavatura, ha detto un paio di inesattezze, si è giocato male la parte relativa a educazione civica..."

Insomma, è partita una discussione accesa, che mi è sembrata irreale. Chi mai da fuori della scuola può pensare che 7 adulti si scontrino ferocemente su un argomento così inutile come un punto in più o in meno?

Sono uscite parole come "professionalità", "pregiudizi" "valore", "oggettività" come se veramente un punto cambiasse qualcosa.

Al di là della soddisfazione personale di un ragazzo che poteva avere 98 e invece avrà 97, ma non saprà mai cosa c'è stato dietro, serve a qualcosa uscire arrabbiata dalla scuola, confermare a me stessa che fare gli esami non mi dà alcuna soddisfazione e riconoscere che la scuola è sempre più lontana dalla realtà?

Una montagna di rabbia, che ho impiegato ore a smaltire, per una cosa assolutamente inutile. Che cavolo di lavoro è il nostro?


35 visualizzazioni3 commenti

Post recenti

Mostra tutti

3 Comments


Barbara Fava
Barbara Fava
Jul 09, 2023

Spero di no, ma quando mia figlia mi ha detto da dove venivano un paio di prof della sua commissione, mi è venuto in mente il RAV e la spudorata pubblicità che si fanno le varie scuole agli open day per attirare iscritti: sembrano vere e proprie operazioni di marketing 😭

Like

Barbara Fava
Barbara Fava
Jul 07, 2023

Ma poi, lo conosceranno meglio le sue insegnanti questo ragazzo, che non i membri esterni, o no? O (questi esterni) temono che le altre scuole abbiano un RAV migliore e allora il loro compito è quello di tenere basse le medie degli altri istituti? Perché poi, i membri esterni, non sono di scuole molto lontane!

Questo a pensare proprio male male.

Se penso bene... No: per un punto non si può darlo in meno, proprio no, non c'è nessuna scusante!

OO

Like
silviabogliolo
Jul 08, 2023
Replying to

A dire la verità, non avevo pensato alla valutazione delle scuole "concorrenti". Pensavo più a un puntiglio, a una sensazione di"corettezza professionale"... Ma magari hai ragione tu! 😐

Like
bottom of page