Cerca
  • silviabogliolo

Vaccini – terza e ultima puntata (spero)

Aggiornamento: apr 24


Seconda dose. L’organizzazione ha fatto un balzo in avanti. C’è solo un certo assembramento all’esterno, code agli attraversamenti pedonali. Tanti stranieri, ma poi guardo meglio: famiglie con passeggini, gente che ride come se fosse in gita. Non sono vaccinandi. Alla infine – santo Google – capisco: pochi numeri più avanti sulla stessa strada c’è una sede diplomatica dell’Ecuador. Oggi c’è il ballottaggio per le elezioni presidenziali. Adoro Milano!

Procedo fino alla sede del Policlinico, ormai è un posto noto. Salgo, c’è solo una coda breve, in una sala interna: questa volta siamo in piedi su 5 file parallele, a terra tanti quadratoni rossi per fare rispettare le distanze. Penso agli organizzatori che di settimana in settimana ordinano nuovi adesivi, cambiano i cartelli, spostano le sedie, pianificano la forma delle code. Comunque oggi è tutto molto efficiente. Dopo una mezzora sono già dal medico. Questa volta mi riceve un pensionato di Brescia, che è stato richiamato per l’emergenza. Mi spiega i possibili effetti collaterali. “Se le interessa la mia esperienza…” comincia.

Annuisco. Certo che mi interessa. È proprio quello che vorrei sapere: tra tanti casi di cui avrà conoscenza, che dati ha raccolto? Invece no. Mi parla di sé: del suo dolore al braccio, di un suo malessere di qualche ora. Almeno non ha avuto niente di grave. Come sarà per me, neanche lui può saperlo. Ma speriamo in bene. Vado alla sala successiva con fiducia: mi vaccinano. Evviva!


#pfizer #vaccini #vialescarampo

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti